domenica, Giugno 23, 2024
spot_imgspot_img
HomeDesignIlluminazioneLe lampade di Design: Eleganza e Illuminazione Perfetta

Le lampade di Design: Eleganza e Illuminazione Perfetta

Molto più di semplici fonti di luce, sono veri e propri oggetti da collezione che hanno la capacità di trasformare gli ambienti in spazi raffinati ed accoglienti.

Le lampade firmate dai designer sono tra gli oggetti d’arredo più richiesti e, complici anche i social e la viralità delle condivisioni, stanno tornando di moda anche modelli vintage e limited edition quasi introvabili.

In questo articolo esporeremo alcune delle lampade di design più iconiche ed affascinanti di tutti i tempi.

Arco di Castiglioni (1962) – Achille e Pier Giacomo Castiglioni

Arco di Castiglioni

L’Arco di Castiglioni è un’icona del design moderno. Con la sua struttura arcuata che proietta la luce sopra gli spazi, questa lampada da terra è un perfetto connubio di forma e funzione.


Tolomeo (1987) – Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina

Tolomeo di Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina

La Tolomeo è una lampada da tavolo che ha conquistato il mondo del design con la sua flessibilità. La struttura snodabile consente di regolare la luce in diverse direzioni, offrendo così un illuminazione personalizzata.

PH Artichoke (1958) – Poul Henningsen

 

PH Artichoke – Poul Henningsen

La PH Artichoke è un capolavoro di eleganza. Con le sue “foglie” in acciaio disposte in strati sovrapposti, questa lampada a sospensione diffonde una luce calda e avvolgente, creando un’atmosfera magica.

Louis Poulsen PH 5 (1958) – Poul Henningsen

Louis Poulsen PH 5 – Poul Henningsen

Concepita per eliminare l’abbagliamento e creare una luce uniforme, la PH 5 è un esempio di ingegneria luminosa e design ricercato. Progettata da Poul Henningsen, questa lampada a sospensione presenta schemi sovrapposti che non solo diffondono la luce in modo uniforme, ma creano anche una splendida armonia visiva.

BILUNA (2008) – Luc Ramael

Biluna – Luc Ramael x Prandina

La lampada Biluna, con il suo design innovativo ed essenziale, aggiunge un tocco di stile a qualsiasi ambiente. La sua forma unica offre una luce diffusa e piacevole, creando un’accogliente atmosfera. Perfetta per la zona living o la camera da letti, questa lampada non solo illumina, ma diventa anche un elemento decorativo di grande impatto.

Nesso (1965) – Giancarlo Mattioli

Nesso – Giancarlo Mattioli

La lampada Nesso è un’icona pop dagli anni ’60. Con la sua forma sinuosa e colori vibranti, aggiunge una nota di pop e stile a qualsiasi ambiente .
Una lampada da comodino versatile e divertente, questa lampada si caratterizza per la grande dimensione del suo paralume e per la sua forma arrotondata che ricorda un fungo. E’ esposta in diversi musei del mondo, tra cui il famoso MoMA di New-York.

Atollo (1977) – Vico Magistretti

Atollo – Vico Magistretti

La lampada Atollo, progettata da Vico Magistretti, è un’icona del design italiano. Caratterizzata da forme geometriche semplici, come un cilindro ed un semicerchio, crea un armonioso equilibrio tra funzionalità ed estetica.
La combinazione di materiali di alta qualità e design senza tempo conferisce alla lampada Atollo un posto di rilievo nella storia del design d’illuminazione.

Pipistrello (1965) – Gae Aulenti

Pipistrello – Gae Aulenti

Creazione dell’architetto e designer italiano Gae Aulenti, questa lampada è un capolavoro intramontabile nel mondo dell’illuminazione. La sua forma sinuosa ed avvolgente ricorda le ali aperte di un pipistrello in volo, da cui prende il nome. Realizzata con materiali innovativi, come il metacrilato, la Pipistrello è un esempio di design avanguardista degli anni ’60.

Foscarini Twiggy (2006) – Marc Sadler

Foscarini Twiggy – Marc Sadler

Ispirata all’eleganza e alla leggerezza di una canna da pesca, la lampada Twiggy è caratterizzata da una struttura snodabile e da linee sinuose che creano un’atmosfera raffinata. Twiggy di Foscarini consente di creare un punto luce alto e decentrato, per illuminare zone difficilmente raggiungibili senza un punto luce a soffitto, la base ha uno spessore molto sottile e un’importante dimensione che garantiscono il minimo ingombro e la massima comodità.

Ultrafragola (1970) – Ettore Sottsass

Ultrafragola – Ettore Sottsass

Appartenente alla serie di Mobili Grigi, disegnati da Ettore Sottsass per Poltronova e presentati alla terza edizione di Eurodomus nel 1970.
lo specchio-lampada Ultrafragola è ispirato dalla sagoma sinuosa ed evocativa di una chioma femminile ondulata ed è anche stato l’unico pezzo di quella serie ad essere prodotto senza rimanere un prototipo.
Questo delizioso pezzo di design sta spopolando sui social ed è ritornato virale entrando nella lista dei desideri di tutti gli amanti dello stile pop!

In conclusione, queste lampade di design non sono solo fonti di illuminazione, ma vere e proprie opere d’arte che arricchiscono gli spazi con stile e personalità.
Scegliere una di queste icone del design significa introdurre un elemento di eleganza ed innovazione nella propria abitazione.

 

 

 

 

 

 

 



Autore

ARTICOLI COLLEGATI

Lascia una risposta

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -spot_img

piu' popolari

COMMENTI RECENTI